Tumore a cellule giganti dei tendini della mano.

Questo tumore è anche noto con i seguenti nomi: Tenosinovite nodulare pigmentata, tumore mieloplassi, xantoma fibroso della sinoviale, sinovioma benigno.

È per frequenza il secondo tumore della mano. Preferisce la IV e la V decade e le donne (2:1), si localizza per lo più ai tendini flessori,alle dita e al palmo.

Etiologia: reazione al trauma, reazione a microemorragie, infezione o vera neoplasia.  L'aspetto clinico e macroscopico durante l'intervento è dato da consistenza dura, elastica, giallastra, o grigia con macchie gialle, indolore.

Al microscopio mostra proliferazione degli elementi cellulari della membrana sinoviale: istiociti e fibroblasti in abbondante stroma.

Le cellule giganti presenti nella lesione derivano probabilmente dalla fusione delle cellule istiocitarie-macrofagiche.

Si vedono anche cellule xantomatose (macrofagi) con inclusioni lipidiche (cellule schiumose). Può provocare aree osteolitiche da compressione. Alla mano è eccezionale ma non impossibile la forma villo nodulare pigmentata diffusa a largo tratto di guaina. La terapia è chirurgica: asportazione della massa.

Video

DITO A SCATTO

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già state impostate. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information